Roma - New York 84.39

[Joomlashack License Key Manager] Joomlashack Framework not found
[OSYouTube] Alledia framework not found

Pesi, Andature e Salite per la Maratona di Roma

|

Scritto da Joe Caos

IL VALORE AGGIUNTO !

Siamo alle porte della maratona di Roma e tutti i nostri amici runner stanno completando la loro preparazione in vista di questo grandissimo avvenimento; la mia prima raccomandazione è quella di non esagerare in quest’ultima settimana, infatti gli ultimi 6 / 7 giorni che anticipano un avvenimento di tale portata (con il relativo sforzo annesso) devono essere di VERO SCARICO anche perché il dato è più o meno tratto e non pensiate di recuperare i km persi nella preparazione negli ultimi giorni, farete soltanto peggio perché arriverete alla gara stanchi e andrete più piano del vostro reale potenziale. A volte quando ci si avvicina al momento clou la voglia di strafare, la carica agonistica insomma, possono portarci fuori strada ma sono sicuro che a voi questo non accadrà.

Ora però voglio trattare un argomento per me sempre molto importante che di cui ho parlato anche altre volte ma che ci tengo a sottolineare spesso, mi riferisco alla così DETTA PARTE MUSCOLARE che molto spesso è lasciata un po’ indietro dal fondista. La voglia di fare km, ma anche l’errata credenze che più km equivalgono a una maggiore performance porta il corridore a sobbarcarsi una mole di lavoro enorme lasciando però indietro tutta una serie di allenamenti che NON SONO AFFATTO SECONDARI O MINORI.

Avere un buon tono muscolare non soltanto è la base per non avere infortuni ma è anche uno strumento importante per aumentare la performance pura, perché un incremento di forza spesso si traduce ad un incremento di velocità e quindi un miglioramento a volte anche significativo.

La questione è complessa e andrebbe trattata delicatamente (magari lo faremo in un altro articolo) perché bisogna sempre trovare un equilibrio tra forza, massa muscolare e peso corporeo (che non può essere troppo elevato).

Allenamenti con i pesi in palestra, corsa in salita e una buona educazione rispetto alle così dette “andature” ma aggiungerei anche esercizi per migliorare la tecnica di corsa sono elementi NON DI SECONDO PIANO e spesso rappresentano PROPRIO QUELLO CHE MANCA ad per VERO INCREMENTO DI PERFORMANCE, insomma per effettuare quel salto di qualità che troppo spesso tarda ad arrivare.

Scaricate e alla prossima.