Roma - New York 84.39

[Joomlashack License Key Manager] Joomlashack Framework not found
[OSYouTube] Alledia framework not found

Il nostro decalogo

|

Scritto da Super User

Atletica On Line non nasce soltanto con l’intento di fornire qualche dritta sull’allenamento e diffondere articoli spigolosi dal mondo dell’Atletica Leggera. Noi vogliamo proporre un life style, un modo nuovo di interpretare lo sport e soprattutto la vita.

Ambizioni così alte devono necessariamente essere supportate da valori chiari e imprescindibili altrimenti rischierebbero di naufragare nel nulla. 

Così abbiamo deciso di fare un po’ di chiarezza, stilando una sorta di “manifesto” su quello che per noi è “in” e “out”, a Voi la decisione di aderirvi o meno.

1) Noi siamo e sempre saremo degli atleti NATURAL, ovvero non ci mescoleremo mai con pratiche dopanti, anzi, le combatteremo con la forza dell’esempio. 

2) Consideriamo EROI tutti coloro che si impegnano quanto possono per svolgere la loro attività fisica con costanza e devozione malgrado gli impegni incessanti che una vita lavorativa e familiare intensa possano richiedere. 

3) Diffonderemo il nostro modello sportivo a tutti coloro che vorranno ascoltarci, perché non abbiamo segreti e non vogliamo rimanere nel nostro orticello ma crediamo nella condivisione delle informazioni e nella crescita dell’intera società solo attraverso la crescita personale. 

4)   Profetizzeremo a chi ci sta intorno una corretta alimentazione, spiegando compatibilmente alle nostre competenze i pericoli dell’obesità e dell’inattività fisica. 

5)   Consideriamo EROI tutti gli atleti professionisti che si cimentano in gare nazionali e internazionali sfidando senza l’uso di farmaci DOPATONI che hanno tradito l’essenza stessa dello sport che praticano. 

6)   Rifiutiamo il DOPING non soltanto perché è dannosissimo per la salute e giudicato illegale dalla nostra Costituzione, ma perché è la terra dei mediocri, delle mezze seghe, di coloro che credono che con una pasticca o magari con qualche iniezione nelle chiappe possono diventare campioni o persone migliori.

7)   Studieremo e ci documenteremo quanto più possibile su tutti i nuovi materiali e tutte le nuove attrezzature capaci di migliorare il  nostro allenamento e la nostra condizione atletica perché crediamo nell’evoluzione della specie e nell’ingegno dell’essere umano. Quello che vale oggi potrebbe essere soppiantato domani ed è meraviglioso che sia così. 

8)   Se decidessimo di affrontare delle gare, a livello amatoriale o professionistico che sia, entreremo in campo gioiosi e orgogliosi di noi stessi perché poter fare sport è sempre un dono e proprio per questo va affrontato con la leggerezza di un gioco, perché dopotutto di un gioco si tratta. Quindi allontaneremo dalla testa qualsiasi forma di tensione, paura o preoccupazione che viene da dentro di noi o magari dall’esterno: ricordate non state gareggiando per nessun altro che noi sia voi stessi. LO FATE PER VOI E PER NESSUN ALTRO. 

9)   Applichiamo sempre e comunque la “teoria dei piccoli passi”. Per noi è più importante essere costanti nel tempo che sporadici. Così ci alleneremo giorno dopo giorno, settimana dopo settimana perché una casa va costruita dalle fondamenta per arrivare fino all’ultima tegola del tetto e non viceversa. In questo senso consideriamo EROI atleti professionistici e non che sono riusciti a mantenere una costanza di rendimento duraturo nel tempo, insomma non ci piacciono i fuochi di paglia che sono spesso figli di doping e di allenamenti scriteriati

10)  Malgrado perseguiamo le nostre idee e i nostri obiettivi siamo recettivi a consigli e a scambi di opinioni con tutti (tranne che con i dopati) rispettando chi ha idee diverse dalle nostre e mostrando lealtà e virtù in tutta la nostra giornata (sport, lavoro, famigli, tempo libero).